Bando Marchi+2021, domanda dal 19 ottobre

RICHIEDI UNA CONSULENZA LEGALE

Bando per la concessione di agevolazioni alle imprese per la registrazione di marchi dell’Ue e internazionali

Promosso dalla Direzione Generale per la Tutela della Proprietà Industriale (ex Direzione Generale per la Lotta alla Contraffazione), UIBM (Ufficio Italiano Brevetti e Marchi) del Ministero dello Sviluppo Economico e gestito dall’Unioncamere, il Bando Marchi+2021 mira a supportare le imprese di micro, piccola e media dimensione (MPMI) nell’ambito della tutela dei marchi all’estero mediante l’acquisizione di servizi specialistici, attraverso le seguenti misure agevolative:

  • Misura A: agevolazioni per favorire la registrazione di marchi dell’Ue presso EUIPO (Ufficio dell’Unione Europea per la Proprietà Intellettuale) mediante l’acquisto di servizi specialistici;
  • Misura B: agevolazioni per favorire la registrazione di marchi internazionali presso OMPI (Organizzazione Mondiale per la Proprietà Intellettuale) mediante l’acquisto di servizi specialistici.

Nel dettaglio è prevista la concessione di un’agevolazione in conto capitale, nel pieno rispetto della regola del de minimis – definito dall’Ue, il regime de minimis individua gli aiuti di piccola entità che possono essere concessi alle imprese senza incorrere nella violazione delle norme sulla concorrenza – del valore massimo per la Misura A di 6.000,00 euro, per la Misura B di 8.000,00 euro. In toto può essere riconosciuto un importo massimo per impresa del valore 20.000,00 di euro. Le risorse finanziarie del Bando Marchi+2021 ammontano, nel complesso, a 3.000.000,00 di euro.

Beneficiari delle agevolazioni

Premesso che il marchio deve essere registrato prima di presentare la domanda (le spese devono essere state sostenute dal 1 giugno 2018 e, ad ogni modo, in data antecedente la presentazione della richiesta di contributo), la domanda di accesso alle agevolazioni può essere presentata dalle imprese di micro, piccola e media dimensione con sede legale e operativa in Italia, regolarmente costituite, iscritte nel Registro delle Imprese e attive, titolari del marchio oggetto della domandi di partecipazione. Le imprese possono presentare solo una domanda per ciascun marchio.

Tipologia delle spese sostenibili

Per la Misura A risultano agevolabili le spese sostenute per le tasse di deposito e/o per l’acquisizione dei seguenti servizi specialistici:

  • Progettazione della rappresentazione;
  • Assistenza per il deposito;
  • Ricerche di anteriorità;
  • Assistenza legale per azioni di tutela del marchio in risposta a opposizioni seguenti al deposito della domanda di registrazione;
  • Tasse di deposito presso EUIPO, l’Ufficio dell’Unione europea per la proprietà intellettuale incaricato della gestione dei marchi dell’Ue e dei disegni e modelli comunitari registrati.

Per quanto attiene alla Misura B, sono agevolabili le spese sostenute per le tasse di registrazione e/o per l’acquisizione dei servizi specialistici esplicitati in elenco:

  • Progettazione della rappresentazione;
  • Assistenza per il deposito;
  • Ricerche di anteriorità;
  • Assistenza legale per azioni di tutela del marchio in risposta a opposizioni/rilievi seguenti al deposito della domanda di registrazione;
  • Tasse sostenute presso UIBM o EUIPO e presso OMPI per la registrazione internazionale.

Entità per l’agevolazione

Mentre per la Misura A le agevolazioni sono concesse nella misura del 50% delle spese ammissibili sostenute per le tasse di deposito e dell’80% delle spese ammissibili sostenute per l’acquisizione dei servizi specialistici ammissibili (nel rispetto degli importi massimi previsti per ciascuna tipologia specificati nel Bando per la concessione di agevolazioni alle imprese per la registrazione di marchi dell’Ue e internazionali) e ad ogni modo l’importo massimo complessivo per marchio di 6.000,00 euro, per la Misura B le agevolazioni sono concesse nella misura dell’80% (90% per Stati Uniti oppure Cina) delle spese ammissibili sostenute per l’acquisizione dei servizi specialistici ammissibili (nel rispetto degli importi massimi previsti per ciascuna tipologia specificati nel bando) e comunque entro l’importo massimo totale per marchio di 8.000,00 euro. È opportuno puntualizzare che ogni singola impresa può presentare più richieste di agevolazione, sia per la Misura A sia per la Misura B, fino al raggiungimento del valore complessivo di 20.000 euro.

Presentazione della domanda

Le domande di partecipazione – compilate esclusivamente attraverso la procedura informatica e secondo le modalità indicate sul portale www.marchipiu2021.it – possono essere presentate a partire dalle ore 9.30 del 19 ottobre 2021 e fino all’esaurimento delle risorse disponibili. È possibile usufruire di un servizio di assistenza telefonica al numero 06.77713810 (attivo dal lunedì al venerdì dalle 9.30 alle 11.00). A disposizione delle imprese, infine, è attivo anche un servizio di informazione gestito attraverso la casella info@marchipiu2021.it a cui si possono inviare quesiti.

Per ulteriori informazioni inerenti il Bando Marchi+2021 è possibile contattarci all’indirizzo mail: info@italylegalconsulting.com

1 Commento. Nuovo commento

[…] alle imprese per l’ottenimento di agevolazioni finalizzate ad incentivare la tutela di marchi (oltre che dei brevetti e design) sia a livello nazionale sia a livello […]

Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Fill out this field
Fill out this field
Inserisci un indirizzo email valido.
Devi accettare i termini per procedere

ALTRE NEWS

Menu